15 May 2013

Wild Fennel Panna Cotta


It’s a very long time I don’t write a post: I’ve been very busy with preparing my Cookery School and Supper Club. But a blogger-friend asked me if I could make a recipe for a contest on wild herbs, knowing how passionate I am about this. So here I am, with a dessert made with wild fennel which I adore. I thought about making a very simple Panna Cotta flavoured with this extraordinary herb. Wild fennel gets amazing just cooked in a syrup. I chose raspberries but you can serve it also with strawberries: the acidity and freshness of fruits balances the velvety  sweetness of panna cotta. It is a  light dessert to serve after an elegant dinner.




 



Ingredients for 4 servings
400 ml of fresh liquid cream ( 30% of fat)
10 gr of jelly in sheets
150 gr of caster sugar
300 ml of water
A pinch of salt
250 gr of raspberries
Two branches of wild fennel washed and finely chopped

First of all prepare the syrup: put the water and sugar to boil, let cook slowly for about 15 mn or till the syrup begins to thicken and makes bubbles, add the fennel and switch off the fire. Let cool  and in the meantime prepare the panna cotta: pour the cream in a saucepan, add the pinch of salt and bring to boil, turn off the fire. Soak the gelatine in cold water till it gets soft, then drain it and add to the warm cream, mix very well and add 100 ml of the syrup you’ve prepared before. Stir to combine and pour in silicone moulds, refrigerate for at least 4 hours but you can keep it 1 or two days well covered with a film. Wash quickly the raspberries, put them in a bowl, add the syrup and  mix very gently. To serve: unmould the panna cotta, place in the middle of a dessert plate, garnish with the raspberries and syrup and serve.



E qui sotto in Italiano!

Da molto ,troppo tempo sono latitante: lo ammetto. Ma finalmente ho trovato il luogo ideale per realizzare uno dei miei sogni : una scuola di cucina e un piccolo club per appassionati gourmet e quindi dall’iniizio dell’anno ho passato i miei giorni a ridipingere,pulire,decorare etc etc…..Un mattino trovai  un messaggio di Ambra che mi chiedeva di partecipare al suo contest sulle erbe selvatiche, una passione che ci accomuna anche se non ci conosciamo di persona.Ho accettato con entusiasmo pur sapendo di non avere molto tempo disponibile. All’inizio pensavo ai porri selvatici ma ahimé, mi son resa conto che non se ne trovavano più. Poi mi é venuto in mente il   finocchio selvatico,una delle mie erbe preferite e che qui cresce in quantità. E in un istante ho avuto l’intuizione della ricetta che avrei preparato: la panna cotta al finocchio ! Potete provare questo sciroppo anche con delle fragole da servire cosi, semplicemente. Una vera delizia.

Ingredienti per 4 persone
400 ml di panna fresca liquida (30% di grassi)
10 gr di gelatina in fogli
150 gr di zucchero semolato
300 ml di acqua
di sale
250 gr di lamponi
due rami di finocchio selvatico lavato e tritato finemente 

Prima di tutto preparare lo sciroppo: mettere l'acqua e lo zucchero a bollire, lasciate cuocere lentamente per circa 15 minuti o fino a che lo sciroppo comincia ad addensare e fa le bolle, aggiungere il finocchio e spegnere il fuoco. Lasciare raffreddare e nel frattempo preparare la panna cotta: versare la panna in una casseruola, aggiungere il pizzico di sale e portare a ebollizione, spegnere il fuoco. Ammollare la gelatina in acqua fredda fino a che diventa morbida, poi scolarla e strizzarla,aggiungerla alla panna calda, mescolare bene e aggiungere 100 ml dello sciroppo che avete preparato prima. Mescolare per combinare e versare in stampi di silicone, conservare in frigorifero per almeno 4 ore, ma è possibile mantenerla 1 o due giorni ben coperta con una pellicola. Lavare rapidamente i lamponi, metterli in una ciotola e aggiungere lo sciroppo. Mescolare molto delicatamente per non rovinarli. Per servire: sformare la panna cotta al centro di un piatto, guarnire con i lamponi e lo  sciroppo e servire.

Con questa ricetta partecipo al contest "Ricette Spontanee"


12 comments:

  1. E' bello ritrovare le tue ricette sempre così elegantemente raffinate e le tue splendide foto!
    In bocca al lupo per la scuola di cucina.
    Rita (La fucina culinaria)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Rita,e soprattutto per gli auguri: stasera ho sei americane scatenate.Corro a far la spesa!

      Delete
  2. stupenda creazione molto raffinata !!! Bravissima.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Claudia, detto da te é un onore :)

      Delete
  3. Ma Giuseppina ma quanto sono contenta!!!!!! Sono assolutamente d'accordo con Claudia, una ricetta davvero particolare e chic!! Lo sapevo che mi avresti dato grosse soddisfazioni!!!! Grazie di cuore! Smack!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie a te Ambra ,almeno mi hai spinto a pubblicare qualcosa.guardando le ricette pubblicate mi son resa conto che eran quasi tutte salate allora un bel dessert era d'obbligo. Smack !!

      Delete
  4. La trovo favolosa, e speciale la presenza del finocchietto che conferisce un tono di selvaggia freschezza al pacato cuore di panna....immancabili i lamponi che rendono assolutamente perfetto il tutto. Sei troppo brava.
    Pat

    ReplyDelete
    Replies
    1. Patty: il finocchietto qui in Provenza é davvero speciale,molto forte in profumo più di quello siciliano ma al tempo stesso di un'eleganza unica. E ci sta bene nel dessert per le sue proprietà digestive e carminative.P.S. anche tu sei troppo brava !

      Delete
  5. Anch'io ho il finocchietto selvatico che cresce spontaneo nel mio giardino, voglio provare la tua ricetta, deve essere meravigliosa. bacioni e buona fine domenica

    ReplyDelete
    Replies
    1. Provala Meris,l'abbinamento panna-finocchio é delizioso e lo sciroppo ti stupirà! Baci

      Delete

I'll be very happy to receive your comments !